Investire in Arte

La nostra attenzione è rivolta ad offrire a clienti privilegiati servizi di consulenza integrata nell’ambito della diversificazione e della gestione delle scelte economico-finanziarie e dei desideri.

 

Perché investire in arte?

Fruibilità

L’arte rispetto ad ogni altra forma di investimento tradizionale permette al possessore di fruire esteticamente dell’opera. Il piacere di appendere un quadro alle pareti di casa e di poterlo contemplare è sicuramente superiore rispetto a possedere il certificato di un titolo azionario o di un fondo d’investimento.

Redditività

L’investimento in arte permette di ottenere nel tempo rendimenti molto elevati. Secondo uno studio condotto da William N. Goetzmann, direttore dell’International Center for Finance at The Yale School of Management, dal 1900 in poi l’investimento in arte ha offerto un rendimento medio annuo in dollari superiore al 17%.

Fiscalità

L’investitore in opere d’arte gode di maggiori vantaggi fiscali rispetto a chi investe nei mercati finanziari o in quelli immobiliari. In Italia sono entrate recentemente in vigore particolari agevolazioni fiscali per chi investe in arte .

Permesso di soggiorno

Attraverso una donazione di tipo filantropico di almeno euro 1 milione oppure,  per un imprenditore individuale, l’investimento minimo di 500.000 euro, per sostenere un progetto di interesse pubblico, nei settori della cultura, istruzione, gestione dell’immigrazione, ricerca scientifica, recupero di beni culturali e paesaggistici, comporta l’ottenimento del permesso di soggiorno italiano.
Nell’ambito del forum specialisti del settore illustreranno tutte le formalità e i requisiti richiesti per ottenere il permesso di soggiorno.